Ubi Banca smentisce aggregazione con Mps

A
A
A
di Luca Spoldi 26 Marzo 2018 | 10:10

Ubi Banca non studia integrazione con Mps

Ubi Banca perde il 2,2% circa stamane a Piazza Affari, tornando appena sopra i 3,7 euro per azione con poco meno di 2 milioni di pezzi scambiati nelle prime battute della seduta. Nel fine settimana l’istituto ha ufficialmente smentito le indiscrezioni di stampa circa una possibile aggregazione con Mps, definendole “totalmente false”.

Ipotesi continua ad aver senso

Come però notano gli analisti di Websim se i due gruppi dovessero mettersi insieme, vi sarebbero comunque poche sovrapposizioni territoriali, quindi il progetto industriale potrebbe avere senso. Ubi Banca ha chiuso il 2017 con un utile di 690,6 milioni di euro, rispetto alla perdita di 830,2 milioni segnata nel 2016.

Dividendo stabile a 0,11 euro

Al netto delle componenti non ricorrenti (tra cui un beneficio di 640 milioni di “badwill” per l’acquisizione delle tre “good bank”) l’utile è risultato pari a 188,7 milioni, dai 474,4 milioni di perdita del 2016. Il Cda ha proposto di distribuire un dividendo di 0,11 euro, stabile rispetto all’anno precedente, con un monte dividendi di 125,5 milioni. Stamane Mps recupera lo 0,63% a 2,705 euro per azione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Intesa-Ubi, volemose tanto bene

Fideuram assorbe IwBank

Intesa-Ubi, c’è l’accordo per il grande esodo dei cinquemila a Bper

NEWSLETTER
Iscriviti
X