Mps tocca nuovi minimi storici, nonostante le rassicurazioni

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Marzo 2018 | 12:10

Mps sempre più a fondo

E dodici: con la giornata odierna sono dodici le sedute consecutive di ribasso per Mps che stamane vede il titolo cadere del 5% circa a 2,415 euro per azione con circa 1,5 milioni di pezzi passati di mano, dopo aver toccato qualche minuto fa i 2,411 euro, nuovo minimo storico assoluto per il titolo dell’istituto senese. A provocare la nuova ondata di acquisti, che riporta la capitalizzazione borsistica sotto i 3 miliardi di euro, sono le voci di una possibile causa in arrivo.

Bluebelle prova a chiedere i danni

Si tratterebbe della richiesta di danni per complessivi 11,6 miliardi di euro nei confronti di ex sindaci, amministratori e adviser della banca, in merito alla vicenda dei derivati Alexandria e Santorini che verrebbe proposta proposta da Bluebelle alla prossima assemblea del 12 aprile, richiesta che la banca stessa dubita possa essere ammessa, come scrive il Corriere della Sera.

Smentite ipotesi nuovo aumento di capitale

Sullo sfondo resta anche l’incertezza sui tempi del futuro disimpegno del Tesoro, che ad oggi perde oltre 3,35 miliardi di euro rispetto a 5,4 miliardi di aiuti versati che hanno portato lo stato a divenire azionista di maggioranza col 68,2%, tanto che Mps negli scorsi giorni ha dovuto smentire voci di un nuovo aumento di capitale e di rallentamenti al piano di ristrutturazione concordato con Bruxelles a fronte del via libera agli aiuti di Stato tramite la procedura di ricapitalizzazione precauzionale dello scorso anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, quando le pressioni commerciali ti fanno finire in analisi

Deutsche Bank, una mano per le tartarughe

Banche: trimestrali ancora solide all’orizzonte. L’outlook di Equita

NEWSLETTER
Iscriviti
X