Vivendi a tutto gas dopo annuncio passo indietro di Vincent Bollore

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Aprile 2018 | 15:53

Vivendi sale dopo colpo di scena

Vivendi in allungo del 3,3% a Parigi, dove il titolo della holding controllata dalla famiglia Bolloré sale a 21,59 euro per azione a seguito dell’annunciato passaggio di testimone tra il finanziere bretone Vincent e il figlio Yannik (finora presidente di Havas) sulla poltrona di presidente del consiglio di sorveglianza della stessa Vivendi.

Vincent Bollore annuncia passaggio di consegne

Una mossa assolutamente a sorpresa, data al termine dell’assemblea annuale della holding francese, nella quale i Bolloré sono l’azionista di maggioranza col 23% del capitale e il 29,9% dei diritti di voto. Vincent ha spiegato, per motivare la sua scelta, di non aver voluto fare come Luigi XIV che lasciò il regno non al figlio ma al bis-nipote, ma i broker sui mercati ipotizzano una diversa spiegazione.

Ex finanziere invincibile, ormai isolato

Da tempo Vincent, una volta finanziere “invincibile”, appariva sempre più isolato dal mondo politico francese (essendo noti i suoi legami con l’ex presidente Sarkozy, almeno quanto la distanza dall’attuale presidente Macron) e italiano (dove la scalata a Mediaset e a Telecom Italia hanno allertato non solo Silvio Berlusconi e Forza Italia, ma l’intero panorama politico), ma anche con pochi supporter finanziari, dopo il tentativo di blitz ai danni dell’ex impero dei Ligresti e in particolare di Sai con Groupama, le alterne vicende di Generali e da ultimo la “campagna d’Italia” su Mediaset e Telecom Italia.

Yannik ravviverà le sorti della campagna d’Italia?

Inevitabile dunque fare un passo indietro e lasciare spazio a chi possa proporre un armistizio senza dover perdere la faccia. Ma basterà l’arrivo di Yannik per rovesciare nuovamente, questa volta in positivo per la famiglia Bolloré e i gli altri azionisti di Vivendi, le sorti di una partita che si sta giocando tra i tavoli “che contano” d’Italia e Francia ormai da un ventennio? Per ora è presto per dirlo, di certo il mercato sembra scontare che qualcosa si muoverà, probabilmente nel giro di qualche mese più che di qualche anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: le ipotesi sulla nuova normalità

Mercati in fibrillazione tra fiducia dei consumatori e streghe

Mercati: il punto tecnico su indici, valute e commodity di Sartorelli

NEWSLETTER
Iscriviti
X