Oro: domanda resta fredda ma Sawiris è sicuro, prezzi risaliranno

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Maggio 2018 | 09:04

Oro, frena la domanda per investimento

La domanda di oro, pari nei primi tre mesi dell’anno a 973,5 tonnellate, è stata la più bassa a livello trimestrale dal 2008. Lo segnala il World Gold Council notando come la causa principale sia stata la diminuzione della domanda di investimento per lingotti d’oro e di Etf basati sull’oro, in parte a causa di quotazioni che si sono mantenute in una banda d’oscillazione moderata.

Le banche centrali accumulano oro

La domanda di gioielli è invece risultata stabile a 487,7 tonnellate, con la crescita della domanda in Cina e negli Stati Uniti che ha compensato una domanda indiana più debole. Le banche centrali hanno acquistato 116,5 tonnellate di oro (+ 42% su base annua), mentre la domanda di oro per usi tecnologici ha proseguito il rialzo segnando una crescita del 4% annuo a 82,1 tonnellate.

I produttori incrementano le scorte

L’offerta totale di oro è in parallelo aumentata del 3% a 1.063,5 tonnellate, principalmente a causa di un modesto aumento delle scorte dei produttori. La produzione mineraria è risultata di poco superiore alle 770 tonnellate. La stabilità dei prezzi dell’oro rispetto a quotazioni azionarie che continuano ad apparire a molti eccessivamente “tirate” sta però spingendo alcuni grandi investitori a riscoprire il metallo biondo.

Sawiris scommette su nuovi rialzi

In particolare il magnate egiziano Naguib Sawiris ha dichiarato di aver investito in oro metà del suo patrimonio personale (stimato pari a 5,7 miliardi di dollari), ritenendo che le quotazioni possano tornare a salire sino ai 1.800 dollari per oncia (contro i 1.310 dollari attuali). In un’intervista Sawiris ha ricordato che la Cina continuerà ad acquistare oro e che “le persone tendono a rifugiarsi nell’oro durante i periodi di crisi e noi siamo pieni di crisi” nel Medio Oriente e nel resto del mondo e “Trump non aiuta” a risolverle, anzi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X