Candy apre ai fondi di private equity per accelerare crescita?

A
A
A
di Luca Spoldi 29 Maggio 2018 | 17:21

Candy apre a ipotesi socio finanziario

I fratelli Beppe e Aldo Fumagalli, cui fa capo il 90% del capitale di Candy, società italiana produttrice di elettrodomestici, sarebbero secondo quanto riporta la stampa nazionale in cerca di un nuovo socio finanziario per finanziare la crescita del gruppo a colpi di acquisizioni. Una crescita per linee esterne che non era stata esclusa, anzi, dallo stesso Beppe Fumagalli nel corso di un incontro a Milano per presentare i conti del gruppo e i programmi futuri.

Nessuno sbarco in borsa

“C’è sempre qualcuno che bussa alla nostra porta – aveva spiegato l’imprenditore – ma la nostra famiglia è andata avanti sempre in autonomia. In futuro potrebbe esserci anche l’ingresso di qualche fondo per valutare eventuali aggregazioni, ma in questo momento ci sentiamo abbastanza forti per fare investimenti da soli”. Tuttavia, aveva concluso “siamo laici, valutiamo in base alle opportunità”, escludendo che lo sbarco in borsa possa essere tra queste.

Nuovo stabilimento in Turchia per crescere

Il gruppo Candy lo scorso anno ha visto i ricavi crescere del 14%, ben più del mercato, da 1.006 a 1.148 milioni di euro, mentre l’Ebit ha superato i 44 milioni. Da qui a quattro anni l’obiettivo è centrare quota 2 miliardi di ricavi, anche grazie al nuovo stabilimento costato 15 milioni di euro e da poco inaugurato in Turchia dove possono venire prodotte fino a 800 mila lavastoviglie intelligenti all’anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X