Deutsche Bank, cala il rating: revisione più profonda del previsto

A
A
A
di Luca Spoldi 1 Giugno 2018 | 09:39

S&P’s taglia il rating di Deutsche Bank

Brutte notizie per Christian Sewing, che lo scorso aprile è succeduto a John Cryan sulla poltrona di Ceo di Deutsche Bank: Standard & Poor’s ha infatti annunciato di aver ridotto il rating dell’emittente tedesco spiegando come “la nuova strategia di Deutsche Bank prevede una ristrutturazione del modello di business più profonda di quanto ci aspettassimo in precedenza”.

Ristrutturazione più profonda del previsto

L’agenzia di rating ha così limato di un notch il merito di credito della banca, portandolo a “BBB+”. Sebbene il management stia intraprendendo azioni “decise” per ripristinare la redditività, nota Standsrd & Poor’s, la banca “sembra destinata a un periodo di sottoperformance sostenuta rispetto ai concorrenti diretti, molti dei quali hanno ormai terminato la ristrutturazione”.

Sewing: solidità oltre ogni dubbio

In una nota a commento della decisione lo stesso Sewing ha invece ribadito che la solidità della banca è “oltre ogni dubbio” anche se occorrerà portare avanti la nuova strategia “in modo rapido e rigoroso”. Nella divisione Corporate & Investment Bank, ha aggiunto il manager, “abbiamo una chiara direzione strategica e siamo sulla buona strada per implementare ciò che abbiamo recentemente annunciato”.

Outlook stabile: col tempo i risultati si vedranno

Standard & Poor’s ha peraltro confermato a “stabile” l’outlook sul rating, dicendosi sicura che il management “eseguirà la propria strategia in modo serio e, nel tempo, mostrerà i progressi rispetto agli obiettivi finanziari del 2019 e conseguirà l’obiettivo a lungo termine di un modello di business più stabile e più efficiente”. Nel frattampo però i Cds (credit default swap, il costo per assicurarsi contro un default) sul debito senior di Deutsche Bank sono saliti all’1,5%, da poco più dello 0,7% a cui oscillavano a inizio anno, superando così ampiamente i Cds di concorrenti come Bnp Paribas (poco sopra lo 0,5%) o Barclays (poco sopra l’1%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Chi riempirà la nuova sede di Deutsche Bank a Londra?

Deutsche Bank, in arrivo aumento o acquisizione?

Deutsche Bank esce da Portogallo e Polonia, focus su Spagna e Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X