Prismi sospesa per eccesso di rialzo su Aim Italia

A
A
A
di Luca Spoldi 25 Giugno 2018 | 15:39

Prismi vola sull’Aim Italia

Seduta euforica per la piccola Prismi (ex Primi sui motori), azienda specializzata nei servizi di web marketing che spaziano dal content marketing al search marketing e mobile marketing, sospesa per eccesso di rialzo sin dalla mattinata sull’Aim Italia di Piazza Affari con un prezzo teorico di 2,07 euro per azione che corrisponde a un guadagno dell’11,3% rispetto alla chiusura di venerdì scorso, con meno di 100 mila pezzi passati di mano in tutta la seduta.

Per Fidentiis è da comprare

A far correre le quotazioni, che la scorsa settimana erano già salite del 9,4% terminando l’ottava ad un livello del 15% abbondante superiore a un anno fa potrebbe essere l’avvio della copertura sul titolo (mercoledì scorso) da parte degli analisti di Fidentiis con un giudizio “buy” (acquistare, ndr) e target price nel range tra 2 e 2,2 euro per azione. Secondo gli esperti “la recente ristrutturazione dovrebbe portare a un aumento significativo dei risultati dal 2018, sia in termini di ricavi e redditività sia di riduzione dei non performing customer”.

Ristrutturazione porterà buoni risultati

Fidentiis si attende ricavi per 16,8 milioni di euro quest’anno, con 2,5 milioni di Ebitda. L’anno prossimo i ricavi dovrebbero salire a 20,4 milioni e l’Ebitda a 4,6 milioni, con un utile netto di 0,2 milioni. Infine, nel 2020, secondo Fidentiis Prismi potrebbe fatturare 24,7 milioni di ricavi, con 6,1 milinoi di Ebitda e 1,3 milioni di profitti netti. Agli attuali livelli il titolo tratta circa 8,3 volte l’Ev/Ebitda atteso per il 2019 e 6,3 volte l’Ev/Ebitda stimato per il 2020.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti