Mittel, Opa di Co-Val a 1,75 euro ma il titolo non sarà delistato

A
A
A
di Luca Spoldi 18 Luglio 2018 | 11:31

Arriva l’Opa su Mittel

Mittel in moderato progresso in borsa a Milano (dove stamane il titolo oscilla a 1,755 euro per azione, lo 0,3% più di ieri), dopo che Progetto Co-Val, veicolo finanziario cui fa capo il 38,8% della finanziaria bresciana, ha annunciato il lancio di un’Opa obbligatoria totalitaria a 1,75 euro, per un controvalore complessivo di 94 milioni.

Co-Val è salita al 38,8% della holding

L’obbligo di promuovere l’offerta deriva dal perfezionamento dei conferimenti di azioni in Co-Val effettuati da Seconda Navigazione (che fa capo a Franco Stocchi) e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, che hanno anche sottoscritto un patto parasociale. Tra gli altri soci rilevanti in Mittel si segnalano l’Istituto Atesino di Sviluppo col 9,5% del capitale e il Ceo Rosario Bifulco (socio al 7,7%). Mittel detiene inoltre azioni proprie pari al 7,46% del capitale.

Nessun delisting in vista per il titolo

L’offerta non è condizionata al raggiungimento di una soglia minima e non è finalizzata al delisting delle azioni, tanto che l’offerente qualora venga a detenere una quota superiore al 90% del capitale ma inferiore al 95% si è impegnato a ripristinare il flottante. Il prezzo dell’Opa non appare eccessivamente attraente e pertanto non è detto che l’operazione riscuota un grande successo.

Co-Val vuole far crescere il valore della holding

Co-Val intende perseguire l’obiettivo di aumentare il valore, nel medio-lungo periodo, del titolo Mittel contribuendo, tramite la stabilizzazione dei suoi assetti proprietari, allo sviluppo delle attività della holding d’investimento bresciana, attraverso la crescita, anche per linee esterne, delle attuali partecipate e attraverso l’individuazione di nuove opportunità d’investimento compatibili con le strategie di crescita che verranno elaborate dal management di Mittel.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Perché rimaniamo sul treno in corsa (dei mercati azionari)

La strada verso la ripresa sarà più accidentata del previsto

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X