Btp, asta senza grossi problemi prima di stop estivo

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Luglio 2018 | 11:52

Btp collocati senza troppi problemi

Nessun problema eccessivo per il tesoro italiano, che oggi colloca poco meno del massimo previsto di titoli a medio-lungo termine (7,5 miliardi su un massimo preventivato di 8 miliardi). Nel dettaglio, la Repubblica Italiana ha collocato 4 miliardi del nuovo Btp decennale dicembre 2028 ad un tasso medio del 2,87% (un basis point in più della precedente asta di titoli decennali), con un rapporto domanda/offerta pari a 1,42 volte.

Frena la domanda di Cct, salgono i rendimenti

Collocati anche 2 miliardi del Btp quinquennale marzo 2023 al tasso medio dell’1,8% (in questo caso in calo di 1 basis point rispetto all’asta precedente), con un rapporto domanda/offerta pari a 1,47 volte. Collocati anche 1,5 miliardi (contro i 2 miliardi massimi previsti) del Ccteu settembre 2025 al rendimento medio dell’1,75% (9 basis point più dell’asta precedente), con un rapporto domanda/offerta pari a 1,6 volte. In quest’ultimo caso l’offerta prevedeva un massimo di 2 miliardi di titoli da collocare, ma la debolezza della domanda ha indotto il Tesoro a limitare l’offerta per non far salire ulteriormente il rendimento medio.

In agosto non saranno collocati Btp

Da notare che “in considerazione dell’ampia disponibilità di cassa” (ma evidentemente anche per evitare che il rarefarsi della domanda legato al periodo estivo possa portare ad un incremento anomalo dei rendimenti) il Tesoro italiano ha già fatto sapere che non terrà la prevista asta di titoli a medio-lungo termine del prossimo 13 agosto, come pure l’asta di Btp indicizzati all’inflazione prevista inizialmente per il 28 agosto (mentre si terrà regolarmente l’asta Bot del 10 agosto).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, ecco perchè i Btp sono irresistibili

Bot People, la disfatta della superstar degli anni ’90

Investimenti, Btp e Bund: prospettive tra aumento dello spread e rendimenti in salita

NEWSLETTER
Iscriviti
X