Banca Generali: semestrale sottotono, pesa incremento volatilità mercati

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Luglio 2018 | 14:31

Banca Generali: incertezza mercati pesa sui conti

I mercati più incerti pesano sui risultati semestrali di Banca Generali, che chiude i primi sei mesi dell’anno con un margine d’interesse in calo dell’11,1% rispetto allo stesso periodo del 2017, a 28,1 milioni (da 31,6 milioni) e soprattutto commissioni nette in calo del 10,1% da 194,4 a 174,7 milioni, dato che risente in particolare della caduta delle commissioni di performance (-70% a 22,6 milioni), solo in parte compensato dall’incremento delle commissioni di gestione (+14% a 317,9 milioni), grazie alla crescita dei patrimoni in gestione.

Bene il margine finanziario

Il margine finanziario (margine di interesse e profitti da trading) è invece aumentato del 18,7% a 48,6 milioni, grazie in particolare alla decisione di aumentare il profilo difensivo del portafoglio titoli della tesoreria ad inizio anno, con conseguente aumento degli utili da trading nel periodo. A fine giugno il portafoglio di tesoreria (99% in bond) era in crescita a 6 miliardi (+5% da inizio anno) sia per il progressivo reinvestimento della liquidità negli ultimi mesi, sia per l’acquisizione di nuove masse nel periodo (depositi +22% da inizio 2018). Il profilo di detto portafoglio resta prudente, con una duration pari nel complesso a 2,3 anni e una maturity di 3,5 anni.

Stabili i costi, la cui incidenza cala

Stabili i costi, col calo dei costi del personale che compensa la crescita degli “altri costi” (all’interno dei quali sono inseriti anche ulteriori 3,8 milioni relativi ai versamenti ai fondi di risoluzione bancari (contro gli 1,8 milioni versati dodici mesi prima). L’incidenza dei costi sulle masse complessive è calato ulteriormente a 32 punti base (2 in meno che a fine 2017). L’utile netto di gestione è calato del 9,1% a 126,2 milioni dopo rettifiche su crediti per 3,6 milioni (dai 3,2 milioni di un anno prima), in particolare a causa dell’aumentata rischiosità dei titoli di stato italiani in portafoglio.

Frena l’utile netto di Banca Generali

L’utile netto è risultato pari a 92,7 milioni (-14,2% annuo), dopo avere spesato voci straordinarie nette negative per 10,9 milioni (stabili) e maggiori imposte per 22,8 milioni (+14,5% su base annua). Il titolo Banca Generali a Piazza Affari oggi non mostra particolari variazioni, oscillando poco sotto i livelli di venerdì a 22,72 euro (-0,35%) a metà giornata, quando sono stati scambiati poco meno di 135 mila pezzi. Su questi livelli il titolo resta un 22% abbondante al di sotto dei livelli di dodici mesi fa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, come è bello lavorare in Banca Generali

Banca Generali, Mossa “benedice” la blockchain

Banca Generali, miglior settembre di sempre

NEWSLETTER
Iscriviti
X