Fiat Chrysler Automobiles come Italo?

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Agosto 2018 | 08:50

Magneti Marelli piace ai fondi

Sergio Marchionne è scomparso ormai da un mese, ma il dossier per lo scorporo e cessione o quotazione in borsa di Magneti Marelli da parte di Fca, ultima grande operazione messa in cantiere dall’ex numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, non si ferma, con vari fondi di private equity internazionali che sembrano interessati ad un acquisto in alternativa allo sbarco in borsa, come già accaduto con Italo-Ntv.

Kkr valuta fusione con Calsonic Kansei

Secondo il Wall Street Journal, ad esempio, sarebbero già in corso trattative tra Fca e Kkr, sulla base di una valutazione che potrebbe oscillare tra i 4 e i 5 miliardi. Bloomberg ha invece riferito di come Kkr potrebbe rilevare il gruppo italiano tramite la controllata giapponese Calsonic Kansei, acquisita lo scorso anno da Nissan Motor e altri azionisti per circa 4,5 miliardi di dollari.

Anche Apollo e Bain sembrano interessati

Le due società, simili per dimensioni, potrebbero poi venire fuse per dar vita a un grande gruppo leader mondiale della componentistica auto da 18 miliardi di euro di fatturato. Ma interessato all’operazione sarebbe anche, sempre secondo Bloomberg, un fornitore asiatico di componenti per auto e i fondi di private equity Apollo Global Management e Bain Capital. Magneti Marelli farà la fine di Italo o arriverà a debuttare in borsa?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fitd riunisce oggi il board, esaminerà dossier Carige

NEWSLETTER
Iscriviti
X