Crediti deteriorati, cantieri aperti in Mps, Banco Bpm e Intesa Sanpaolo

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Settembre 2018 | 15:52

Npl, il mercato è vivace in Italia

Per Mps è tempo di riaffacciarsi sul mercato degli Npl, sempre molto attivo in Italia. Secondo il Sole24Ore l’advisor Pwc sarebbe già lavoro attorno al “dossier Merlino” che prevederebbe la cessione di circa 2,5 miliardi di euro lordi di Npl “unsecured” (ossia non garantiti, ndr). Interessati a Merlino, il cui portafoglio comprenderebbe anche il settore del credito al consumo di Consum.it e che verrebbe suddiviso in differenti pacchetti, sarebbero interessati Banca Ifis, Hoist, Cerberus, Mb Credit Solutions e Kruk.

Mps punta su Merlino e Morgana

In parallelo proseguono le operazioni per arrivare alla cessione di portafogli da 1,1 miliardi di euro di “unlikely to pay” (Utp, incagli, ndr) del progetto Morgana, curato dall’advisor Kpmg. Intanto sarebbe ormai arrivato a una fase cruciale anche la cessione del portafoglio di sofferenze di Banco Bpm le cui dimensioni, in base alle decisioni che prenderà il Cda, potrebbero variare dai 3,5 agli 8-9 miliardi, con eventuale annessa vendita della piattaforma di gestione.

Anche Banco Bpm e Intesa Sanpaolo in campo

In questo caso in campo sarebbero rimasti in tre: la cordata costituita da DoBank, Fortress e Spaxs, quella di Credito Fondiario ed Elliott Management e quella di Christofferson Robb&Company, Davidson Kempner, Prelios e Fire. In piena attività anche Intesa Sanpaolo, che punta a cedere un pacchetto (“Project Levante”) composto da una cinquantina di posizioni di Utp e che avrebbe già individuato una short list di potenziali compratori tra cui Bain Capital Credit, Apollo e Bayview.

Progetto Luce piace anche a soggetti non finanziari

Infine, conclude il Sole24Ore, vi sarebbe un ulteriore pacchetto di Npl sempre di Intesa Sanpaolo (“progetto Luce”) da 250 milioni di euro. Si tratterebbe di crediti relativi a impianti fotovoltaici sparsi in tutta Italia finiti in default per non aver ripagato il finanziamento. In questo caso i potenziali clienti oltra a soggetti finanziari sarebbero anche gruppi specializzati nelle energie rinnovabili.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banco Bpm, Castagna: il terzo polo non ci ossessiona

Banche: il risiko sostiene il settore a Piazza Affari

Fondi, Banco Bpm amplia l’offerta di investimenti ESG

NEWSLETTER
Iscriviti
X