Juventus a tutto gas, nonostante uscita Marotta

A
A
A
di Luca Spoldi 1 Ottobre 2018 | 13:04

La Juve corre ancora in borsa

Juventus Fc che sale ancora in borsa a 1,486 euro per azione (+1,16%) con quasi 3,8 milioni di pezzi passati di mano dopo la vittoria di sabato in casa per 3-1, in rimonta, contro il Napoli che ha consentito ai bianconeri di consolidare la posizione di testa, in solitaria, del campionato di Serie A italiano, gettando una prima ipoteca per un possibile ottavo scudetto consecutivo.

Uscita Marotta non turba titolo

Sul titolo della squadra controllata al 63,766% dalla Giovanni Agnelli BV non sembra per ora incidere l’annuncio dell’addio dell’amministratore delegato e direttore generale Giuseppe Marotta (pare a causa di conflitti insanabili col presidente Andrea Agnelli), che sabato ha anticipato l’interruzione del rapporto con il club bianconero dopo otto anni. Nella lista per il rinnovo del Cda al posto di Marotta Exor ha inserito il nome di Maurizio Arrivabene, finora team principal di Ferrari.

Paratici resta al suo posto

I dissensi tra Marotta e gli Agnelli nascerebbero, secondo alcune voci di mercato, dalla decisione di rischiare un’operazione fuori dagli standard della Juventus FC pur di portare Cristiano Ronaldo in bianconero. Decisione presa dal direttore sportivo Fabio Paratici, che sarà riconfermato in Cda e continuerà ad essere il responsabile dell’area Sport, mentre Giorgio Ricci sarà il Chief revenue officer e Marco Re sarà il responsabile dell’area Servizi, come ha confermato lo stesso Andrea Agnelli.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

La Serie A ripartirà il 20 giugno per evitare il crack

Coronavirus blocca lo sport, la Juventus taglia gli stipendi

Covid-19, lo sport mondiale tra stop a eventi e conferme

NEWSLETTER
Iscriviti
X