Ovs tocca nuovi minimi a Piazza Affari

A
A
A
di Luca Spoldi 9 Ottobre 2018 | 17:50

Ovs tocca nuovi minimi storici

Con quella odierna sono tredici le sedute chiuse consecutivamente in calo per il titolo Ovs, che a Piazza Affari segna nuovi minimi storici scivolando nel corso della seduta sotto la soglia dei 2 euro per azione (1,997 euro il minimo intraday) prima di riportarsi sopra di essa e chiudere a 2,036 euro giornata, che ha visto scambi per oltre 2,35 milioni di pezzi. Nonostante il buy-back in corso sul titolo pesano varie posizioni short (ossia ribassiste) aperte da investitori istituzionali come Worldquant Llc e Jp Morgan Asset Management UK.

Investitori attendono svolta definitiva

Nel corso degli ultimi 12 mesi il titolo ha lasciato sul terreno oltre il 67%, accelerando al ribasso dopo una semestrale, presentata il 20 settembre scorso, che non ha convinto del tutto a causa di un calo delle vendite a parità di perimetro del 3% annuo che non sembra promettere bene per l’operatore leader della grande distribuzione italiana (con una quota di mercato del 8%). Gli investitori attendono del resto il definitivo superamento della vicenda Sempione Fashion, dopo che l’amministratore delegato Fabio Beraldo ha segnalato come la collezione autunno/inverno ex Charles Vogele dovrebbe essere smaltita nell’arco di 12 mesi.

Debito rende titolo sensibile allo spread

Importante sarà poi definire la rinegoziazione del debito di Ovs, che a fine luglio aveva una posizione finanziaria netta rettificata negativa per 427,6 milioni di euro, rispetto ai 475 milioni di nuovi finanziamenti concessi nel 2015 al momento del ritorno in borsa. In assenza di tensioni sui covenant, molto dipenderà da quanto margine di manovra avranno le banche creditrici (tra cui i gruppi Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps e Banca popolare di Sondrio). In questo senso oltre alle incertezze sulla tenuta della crescita italiana anche l’aumento dello spread e le ipotesi di possibili impatti negativi sugli indici di patrimonializzazione degli istituti italiani possono aver ulteriormente appesantito l’andamento anche del titolo Ovs.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Perché rimaniamo sul treno in corsa (dei mercati azionari)

La strada verso la ripresa sarà più accidentata del previsto

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X