Investimenti, immobiliare Italia: rendimento case fino al +8% nel secondo trimestre

A
A
A
di Redazione 22 Luglio 2021 | 13:33

Salgono i rendimenti del residenziale toccando l’8% nel secondo trimestre del 2021. Nel secondo trimestre del 2020, il rendimento offerto si era attestato al 7,4%. Secondo l’Ufficio Studi di idealista, portale immobiliare leader per sviluppo tecnologico in Italia, che ha analizzato i principali trend di investimento nel mondo immobiliare, la redditività ottenuta moltiplica di circa 10 volte, nel peggiore dei casi, i tassi offerti dai titoli di Stato a 10 anni (0,7%).

Secondo questo studio, che mette in relazione i prezzi di vendita e affitto di diversi prodotti immobiliari per calcolare la loro redditività lorda (il rendimento da affitto viene inteso al lordo di imposte – Imu, cedolare secca e le spese di gestione), i locali commerciali rimangono l’investimento immobiliare più redditizio con l’11,6% (un anno fa era del 11,4%). L’acquisto di un ufficio in Italia per l’affitto offre un rendimento lordo dell’8,7%, rispetto all’8,4% di dodici mesi fa e nel caso dei garage la redditività sale al 6,9%, dal 6,3% del giugno 2020.

Rendimenti nel residenziale

Tra i capoluoghi italiani, Biella è la più redditizia, con il 9.6%. La seguono Vercelli (9,1%), Novara e Siracusa (9% in entrambi i casi). A Milano la redditività è calata al 5,4% rispetto a un anno fa (6,1% nel secondo trimestre del 2020), Napoli sale al 6% (un anno fa era al 5,5%), Roma è stabile al 5,8%. Le performance più basse d’Italia di registrano a Siena (4,2%), Bolzano (4,1%) e Venezia (3,7%), con altri 10 centri i cui rendimenti restano sotto il 5%.

Rendimenti dei locali commerciali

I locali commerciali sono il prodotto che ha la massima redditività in quasi tutti i capoluoghi.
Il rendimento più elevato si ottiene a Como (16,9%). Seguono i rendimenti di Teramo (16,4%), Mantova e Ferrara (entrambe 16%). A Milano il tasso è del 15,7%, a Napoli si scende al 13,1%, mentre Roma si ferma al 12%. I rendimenti più bassi del segmento commerciale si ottengono a Matera (7,2% di redditività), seguita da Caserta (7,4%) e Pesaro (8,1%).

Rendimenti degli uffici

Gli immobili a uso ufficio continuano a conservare il loro appeal nonostante il Covid stia rivoluzionando le necessità di utilizzatori e investitori. Nel frattempo, Ancona (9,6%) si conferma la città più promettente per i proprietari seguita da Perugia (9,1%). Tra i grandi mercati Napoli (8,6%) precede Roma (7,8%) e Milano (7,6%) nella graduatoria dei rendimenti.

Nella parte bassa del ranking troviamo Pisa (6%), seguita da Trento (6,1%) e Latina (6,2%). Il mercato degli uffici non è uniforme come quello di altri prodotti, il che rende impossibile ottenere dati statistici su oltre la metà dei capoluoghi italiani.

Rendimento dei box

Nonostante il balzo dell’ultimo trimestre i garage rimangono il prodotto meno redditizio per l’investitore in tutte le città rilevabili dallo studio. Fra queste è Bologna (6,4%) a offrire il ritorno sull’investimento più elevato, davanti a Roma (6,2%), Torino e Milano (entrambe ferme al 6%). Napoli (4,8%) precede Genova, fanalino di coda, con un rendimento pari al 4,2%.

Metodologia

Per la preparazione di questo studio, idealista ha diviso il prezzo di vendita offerto per il prezzo di affitto richiesto dai proprietari nei diversi mercati facendo riferimento agli indici trimestrali di case, locali commerciali, garage e uffici corrispondenti al secondo trimestre del 2020. Il risultato ottenuto è la percentuale lorda di rendimento che un proprietario ottiene per affittare la sua casa. Questi dati facilitano l’analisi dello stato attuale del mercato ed è un punto di partenza di base per tutti quegli investitori che vogliono acquistare beni immobili al fine di ottenere benefici.

A cura di Idealista/News

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X