Asset allocation, la dritta giusta di Ray Dalio

A
A
A
di Redazione 22 Dicembre 2021 | 15:31

Ray Dalio, miliardario e il fondatore di Bridgewater Associates (il più grande hedge fund del mondo), ha rivelato la sua strategia di investimento, che comprende anche Bitcoin, come riportato da Cryptonomist.ch.

L’inflazione secondo Ray Dalio

Il guru ha rilasciato un’intervista, in cui ha parlato delle sue strategie di investimento.  Durante questa intervista si è detto molto preoccupato per l’elevato livello raggiunto dall’inflazione, tanto da ritenere il denaro fiat attualmente un pessimo investimento. Inoltre si è detto preoccupato anche per il mercato obbligazionario, dato che solitamente i prezzi delle obbligazioni scendono durante i periodi di inflazione.

In particolare ha sottolineato che molte persone potrebbero essere tratte in inganno dal fatto che i loro asset stiano aumentando di prezzo, perché con l’erosione del potere d’acquisto a causa dell’inflazione in realtà potrebbero invece impoverirsi. I più colpiti sono per l’appunto coloro che hanno contanti in portafoglio.

Ha dichiarato: “Il denaro, che la maggior parte degli investitori pensa sia l’investimento più sicuro, è, penso, il peggior investimento, e questo è importante perché perde potere d’acquisto”.  Ha poi concentrato l’attenzione sulla diversificazione del portafoglio.

Bitcoin nella strategia di investimento di Ray Dalio

In un tale scenario Dalio sostiene che il Bitcoin può aiutare proprio a diversificare i portafogli. Ha affermato nel dettaglio: “Considero le criptovalute come una piccola parte di tutto ciò. E il messaggio è che il denaro sarà una risorsa problematica e manterrà quell’altro portafoglio diversificato di attività”.

Ha anche affermato di possedere sia BTC che ETH, ammettendo però di possederne pochi.  Per Dalio Bitcoin ha delle affinità con l’oro, considerato “L’alternativa consolidata blue-chip al denaro fiat”.

D’altro canto però afferma che Bitcoin ha una serie di problemi che l’oro non ha, in particolare nel caso in cui dovesse diventare una minaccia per i governi (come in Cina).

Pertanto in un momento storico di inflazione molto elevata conviene diversificare il portafoglio, e non conservare i propri risparmi in valuta fiat. Le criptovalute, ed in particolare Bitcoin, possono aiutare l’investitore a diversificare su asset che non risentono negativamente delle conseguenze dell’inflazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: la ricetta di Integrae Sim per i prossimi mesi

Asset allocation: ecco su cosa puntare mentre si lotta contro l’inflazione

Asset allocation: ecco vincitori e vinti nel breve e nel lungo termine

NEWSLETTER
Iscriviti
X