Investimenti: tre temi ESG urgenti per essere responsabili

A
A
A
di Redazione 10 Marzo 2022 | 15:31

Il 2021 è stato un anno di pietre miliari per NN Investment Partners (NN IP), facendo progressi nell’ulteriore integrazione dei criteri ESG negli investimenti e fissando obiettivi provvisori di riduzione delle emissioni per i nostri portafogli con l’obiettivo di raggiungere emissioni nette zero entro il 2050. I progressi sul cambiamento climatico e il sostegno ad azioni positive su una serie di questioni sociali sono state priorità decisive, evidenziate dalla riduzione di circa 4,6 milioni di tonnellate di CO2 di NN IP e dal sostegno all’85% delle risoluzioni degli azionisti sulle questioni sociali. Oggi, il 91% degli asset in gestione di NN IP sono integrati ESG, dimostrando un aumento del 17% dal 2020. C’è ancora del lavoro da fare, ma NN IP continua ad agire per affrontare alcune delle sfide più pressanti del mondo.

Adrie Heinsbroek, Chief Sustainability Officer, afferma: “Siamo ben consapevoli delle sfide che il mondo deve affrontare, dal riscaldamento globale alla disuguaglianza sociale. Sentiamo un profondo senso di responsabilità nei confronti dei nostri numerosi stakeholder che va ben oltre i guadagni finanziari a breve termine. Abbiamo il dovere nei confronti dei nostri stakeholder di agire e offrire soluzioni d’investimento per dare forma a un futuro sostenibile. Nel 2021, siamo stati in grado di fare una differenza duratura in un contesto molto più ampio, mettendo al lavoro il capitale che gestiamo”.

Abbiamo fissato un livello elevato per noi stessi quando si tratta di integrare criteri ambientali, sociali e di governance nelle nostre decisioni di investimento. Consideriamo costantemente tutti e tre i fattori – E, S e G – e siamo trasparenti sui benefici e le sfide di questo approccio senza compromessi. Tre temi ESG urgenti sono emersi sulla scia della pandemia. Con il mondo naturale a un punto critico, è diventato chiaro che i progressi sul cambiamento climatico devono essere più veloci e decisivi. Anche le sfide per sostenere la biodiversità sono venute alla ribalta quest’anno con la prima convenzione delle Nazioni Unite sulla biodiversità (COP-15). Allo stesso tempo, la necessità di affrontare le disuguaglianze rivelate dalla pandemia ha portato una maggiore attenzione su una serie di questioni sociali. Queste aree sono diventate più importanti per i politici e, come mostra il Responsible Investing Report, gli investitori stanno diventando sempre più consapevoli di come affrontare queste sfide.

Emissioni nette zero

NN IP è impegnata a contribuire a mitigare l’impatto del cambiamento climatico e a limitare il riscaldamento globale a 1,5 °C, in linea con gli obiettivi dell’Accordo di Parigi. Nel 2021, abbiamo compiuto progressi significativi verso il raggiungimento delle nostre ambizioni ambientali in tutti i nostri portafogli di investimenti responsabili e abbiamo tagliato il 44% delle emissioni di carbonio relative ai nostri investimenti rispetto ai benchmark, una riduzione di circa 4,6 tonnellate di CO2.

Nel 2021, abbiamo inasprito i nostri criteri di restrizione per le aziende coinvolte nell’estrazione delle sabbie bituminose e nell’estrazione del carbone termico. Questa decisione fa parte del nostro impegno a ridurre l’impronta di carbonio dei nostri investimenti in linea con la spinta globale verso lo zero netto.

Heinsbroek continua: “Molte delle compagnie petrolifere hanno ora stabilito piani a emissioni zero, comprese le proposte di compensare le emissioni investendo in energie rinnovabili, piantando alberi o usando tecnologie di cattura del carbonio. Questo è un buon inizio, ma dobbiamo assicurarci che ciò avvenga nella pratica. Nel 2021, abbiamo iniziato a sfidare questi piani, chiedendo se i terreni necessari per le soluzioni climatiche erano stati acquisiti, e se le tecnologie di riduzione delle emissioni erano state provate su scala. Abbiamo anche esaminato l’allineamento degli obiettivi climatici con la compensazione”.

Cambiamento sociale

La pandemia ha messo sotto i riflettori le sfide sociali, dalla disuguaglianza economica all’assistenza sanitaria accessibile, e la componente sociale dell’agenda ESG sta recuperando terreno. Nel 2021, la crisi del Covid-19 ha ulteriormente esacerbato l’ineguaglianza a livello globale, mettendo i membri più poveri della società a maggior rischio. Sostenere pratiche di lavoro dignitose e standard che vanno al di là dei quadri legali contribuisce sia alla società che al business. Spingendo le aziende a rispettare i diritti dei lavoratori, NN IP ha cercato di contribuire a una transizione economica più inclusiva. Nel 2021, sono state votate 112 proposte degli azionisti su questioni sociali, opponendosi al management in 98 casi che vanno dall’accesso equo ai vaccini alla salute e sicurezza dei lavoratori.

Valentijn van Nieuwenhuijzen, Chief Investment Officer: “Sosteniamo attivamente le proposte presentate dagli azionisti che affrontano questioni sociali e di governance che possono influenzare la capacità di una società di creare valore a lungo termine. Votare per tali risoluzioni è una parte importante dei nostri sforzi di stewardship”.

Biodiversità

La perdita di biodiversità si intreccia con il cambiamento climatico e sta diventando un problema sempre più urgente per il pianeta. Le Nazioni Unite riferiscono che l’attività umana ha alterato quasi il 75% della superficie terrestre, comprimendo la fauna e la natura in un angolo sempre più piccolo del pianeta. Un milione di specie animali e vegetali sono minacciate di estinzione, mentre la deforestazione e la desertificazione colpiscono la vita di milioni di persone. Nel 2021 NN IP ha firmato un impegno del settore finanziario per eliminare la deforestazione causata dalle materie prime, si è unito allo sforzo globale per sensibilizzare gli investitori sulla deforestazione causata dalle materie prime e ha aderito alla Partnership for Biodiversity Accounting Financials, un’iniziativa che consente alle aziende finanziarie di rivelare l’impatto sulla biodiversità di prestiti e investimenti.

Heinsbroek conclude: “L’integrazione coerente dei fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nelle strategie d’investimento di NN IP ci permette di sbloccare il potenziale valore finanziario identificando i rischi e le opportunità in un mercato in rapido cambiamento. Per i nostri clienti, questo significa che il loro denaro è diretto verso aziende e progetti che sono pronti a prosperare nel passaggio a un’economia più verde e inclusiva”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X