Asset allocation, azionario: Wall St. pronta una recessione selettiva

Analisti ed economisti continuano a scommettere su ciò che accadrà da qui a qualche mese. Recessione sì, recessione no: certo è che l’aumento del rischio di recessione è un classico caso in cui le bad news sono good news per il mercato azionario, e questo è dimostrato dalle aspettative degli investitori circa i tagli dei tassi della Fed. In effetti, ad oggi si stima che il primo taglio avverrà a luglio ed entro la fine dell’anno ci saranno tagli per un totale di 75 punti base.
In questo scenario, ecco di seguito la view di Carlo De Luca (Responsabile Asset Management) e Alessio Garzone (analista) di Gamma Capital Markets.

L’economia statunitense si trova in una situazione delicata a causa dell’inflazione e la Fed deve decidere come gestirla senza causare danni: il settore immobiliare statunitense ha perso forza e la produzione industriale si è ridotta. In più, dal 2022, la curva dei rendimenti dei titoli di Stato statunitensi si è invertita, un segnale che in passato ha anticipato le crisi economiche. L’unico elemento che fa sperare in un rallentamento dell’attività economica senza recessione è la forza del mercato del lavoro statunitense. A marzo, il numero di occupati è cresciuto. I redditi dei lavoratori statunitensi sono saliti del 4,2% in un anno e la quota di disoccupati è rimasta a livelli minimi storici al 3,5%. Come abbiamo visto, gli utili sono scesi per il secondo trimestre di fila, ma gli analisti prevedono una crescita durante l’anno 2023 (+1.2%). Ciononostante, gli alti tassi di interesse e il rallentamento della crescita economica stanno colpendo alcuni settori del mercato azionario più di altri (ciclici). All’estremo opposto, i guadagni nel settore tecnologico e consumer discrectionary stanno battendo le stime e potrebbero guidare la crescita degli indici durante i prossimi trimestri.

I mercati non saranno esenti da volatilità nei prossimi periodi a causa del quadro ancora denso di incognite.

La strategia da seguire è tenersi pronti e prepararsi ad ogni evenienza, agendo in velocità. In effetti, tutto ciò che possiamo fare è monitorare attentamente i dati (micro e macro) e posizionarci sui mercati al meglio, sfruttando ogni singola occasione di acquisto e difendendo i guadagni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!