Banche: McKinsey positiva su adozione blockchain

A
A
A
di Luca Spoldi 11 Giugno 2019 | 15:01

Blockchain, rivoluzione conveniente

La tecnologia blockchain potrebbe consentire risparmi sino a 5 miliardi di dollari l’anno alle banche retail. Lo si legge in uno studio di McKinsey secondo cui tale tecnologie potrà inoltre aiutare ad evitare truffe per un controvalore fino a 9 miliardi di dollari l’anno. Non sarà tuttavia un processo agevole: anzitutto occorrerà cambiare l’atteggiamento della clientela nei confronti della blockchain e delle criptovalute.

Ancora ostacoli da superare

Poi occorrerà arrivare ad una maggiore cooperazione tra istituzioni che sono abituate da decenni a considerarsi rivali; da non sottovalutare poi la difficoltà di creare un sistema di identità digitali affidabile in una rete decentralizzata, cosa che finora nel sistema bancario tradizionale è stato fatto da società centralizzate come Equifax.

Cosa si potrebbe fare per favorire adozione

Se le identità digitali della clientela potessero essere create tramite blockchain, ciò faciliterebbe le decisioni di prestito per le banche perché avrebbero un sistema di identificazione autenticato in atto, secondo lo studio di McKinsey. Per incoraggiare una maggiore adozione da parte delle banche retail, dovrebbe essere reso più facile cambiare dollari o euro per asset digitali, mentre anche un quadro normativo più chiaro sarebbe d’aiuto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, quando le pressioni commerciali ti fanno finire in analisi

Deutsche Bank, una mano per le tartarughe

Banche: trimestrali ancora solide all’orizzonte. L’outlook di Equita

NEWSLETTER
Iscriviti
X