Illy Caffè punta sugli Usa, serve partner per crescere

A
A
A
di Luca Spoldi 18 Settembre 2019 | 14:58

Illy vuole crescere negli Usa

Illy Caffè vuole espandersi sul mercato americano, dove è già presente da alcuni anni con una ventina di negozi. Troppo pochi per fare seriamente concorrenza a brand come Starbucks o Costa, così il gruppo triestino sarebbe pronto, secondo quanto riferisce la stampa italiana, ad aprire il capitale ad un nuovo socio.

Pronti a cercare un nuovo partner

Illy dovrebbe rendere nota la prossima settimana la banca d’affari che sarà incaricata come advisor di selezionare il futuro partner, cui potrebbe essere ceduta una quota di minoranza o che potrebbe limitarsi ad un accordo distributivo. In entrambi i casi l’obiettivo sarebbe quello di procedere ad una quotazione in borsa a medio termine (si parla di un’orizzonte di 10 anni).

Sbarco in borsa dipende da esito ricerca

Se però la ricerca non desse frutto, lo sbarco a Piazza Affari potrebbe subire un’accelerazione. In precedenza erano circolate voci di un interesse da parte di fondi sovrani e di private equity come Gic o Temasek ad entrare nel capitale per fornire alla società i capitali necesari a tentare di misurarsi con colossi come Nestlé o Starbucks, ma finora non se n’è fatto nulla.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X