La startup caorlina Sunrise ha brevettato Covid detector

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Aprile 2020 | 16:14

Startup di Caorle brevetta il primo Covid detector italiano

Le difficoltà aguzzano l’ingegno, anche nel caso del Covid-19 e delle startup italiane. Così non sorprende che in Veneto, dove a ieri sera si registravano oltre 16.400 contagi e oltre 1.150 morti da Covid-19, la startup Sunrise, di Caorle, abbia deciso di brevettare il primo “Covid detector” ispirandosi alle tecnologie già utilizzate a Wuhan. Il Covid detector è un digital totem che misura febbre e, primo nel genere in Italia, disinfetta anche i piedi oltre alle mani.

Spary for Life, per le spiagge di Caorle

Due le versioni del Covid detector brevettate da Sunrise: “Box for Life”, la versione del digital totem pensata per i grandi concentramenti di persone, in grado di controllare gli accessi in aziende, bar e ristoranti, e “Spray for Life” versione dedicata alle spiagge del litorale caorlino, destinate a fare da apripista nelle strategie finalizzate al permettere ai bagnanti di accedere in sicurezza alle spiagge.

Tre dispositivi di sicurezza in uno

Chi gestisce luoghi pubblici per garantire la sicurezza a clienti e personale dovrà infatti porre dei filtri in ingresso che identifichino e blocchino le persone portatrici di Covid-19. Spray for Life è una colonnina basata su componenti tecnologici cinesi ma realizzata totalmente da “artigiani 4.0” veneti. Un termo scanner ad infrarossi, ad un metro di distanza, in meno di un secondo analizza la temperatura corporea con margine di errore di 0,2 gradi mostrando i risultati su uno schermo digitale a otto pollici.

Box for Life, per i grandi concentramenti di persone

Per chi supera il test della febbre, ci sono poi due dispositivi, entrambi “no touch”: un dispenser di gel igienizzante che si attiva con una fotocellula infilando le mani nell’apposito spazio e un nebulizzatore per i piedi e le scarpe, che garantisce la sanificazione immediata. “Questo è solo il primo prototipo della nostra start up”, spiegano i fondatori di Sunrise, il cui obiettivo è lanciare anche “Box for Life”. In questo caso si tratta di una cabina dotata di augelli nebulizzanti che circondano la persona e la sanificano in estrema velocità, dando poi via libera a operazione completata.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’allarme di Deloitte sul calcio: i 20 top club perderanno 2 miliardi di euro di entrate. In Italia, Juventus prima per ricavi

Covid-19, la variante inglese colpisce anche le reti

Cristiano Ronaldo positivo al Covid-19. E in Borsa la Juventus ne risente

NEWSLETTER
Iscriviti
X