Spazio: tra SpaceX e Boeing la sfida continua

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Maggio 2020 | 09:36

Boeing e SpaceX, sfida per lo spazio

La corsa allo spazio è sempre più un affare commerciale e militare, prima e oltre che scientifico e negli Usa a contendersi il primato sono due aziende private, Boeing e SpaceX. La prima ha lanciato 10 giorni fa dal complesso di lancio SLC-41 di Cape Canaveral (lo stesso da cui decolleranno le future missioni del CST-100 Starliner, realizzato da Boeing in collaborazione con Bigelow Aerospace, nell’ambito del programma Commercial Crew Development della Nasa) il mini-shuttle automatico X-37B, alla sua sesta missione segreta, la prima per conto della recentemente fondata US Space Force.

Cape Canaveral torna sotto i riflettori

SpaceX risponderà oggi lanciando dal SLC-39A (già utilizzato per il progetto Apollo, per lanciare lo Skylab e poi per il progetto Space Shuttle) la prima navicella Crew Dragon con equipaggio a bordo (i veterani della Nasa, Bob Behnken e Doug Hurley, entrambi al loro terzo lancio nello spazio). Anche la Crew Dragon, navicella di cui esiste anche la versione automatica senza equipaggio Cargo Dragon, per il trasporto di rifornimenti alla Stazione spaziale internazionale (Iss), è stata sviluppata dall’azienda di Elon Musk nell’ambito del programma Commercial Crew Development della Nasa.

Navicelle e razzi di produzione privata

Se nel caso del lancio del X-37B la Boeing si è affidata a un lanciatore Atlas V della United Launch Alliance (joint venture tra la stessa Boeing e Lockheed Martin, già impegnata nei programmi Space Shuttle e nella Stazione spaziale internazionale), Musk farà tutto in casa visto che a lanciare la Crew Dragon verso la Iss sarà un razzo Falcon 9 della stessa SpaceX. Da notare che mentre Behnken e Hurley (che recupererà una bandiera americana portata nello spazio dal primo volo dello space shuttle e poi lasciata in custodia alla Iss dallo stesso astronauta, nel corso dell’ultima missione degli shuttle) dovrebbero rimanere a bordo della Iss, la Crew Dragon tornerà in automatico a terra per essere recuperata. Quanto al X-37B non è al momento dato sapere quando tornerà a terra: la precedente missione, altrettanto segreta, durò infatti 779 giorni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Boeing manda in pensione il 747. Il titolo torna in downtrend

Compagnie aeree, il Covid-19 ha cambiato le prospettive

La Nasa assegna 967 milioni per tornare sulla Luna entro il 2024

NEWSLETTER
Iscriviti
X