Le ferrovie svizzere cercano chi ha dimenticato 3 kg d’oro

A
A
A
di Luca Spoldi 15 Giugno 2020 | 18:18

Una costosa distrazione

Sarà capitato a tutti di aver dimenticato un bagaglio a bordo treno. Ma di solito si tratta di cellulari, ombrelli o valige. In Svizzera invece, da quasi un anno, le autorità stanno cercando inutilmente il distratto viaggiatore che lo scorso ottobre ha dimenticato a bordo di un convoglio ferroviario in viaggio tra San Gallo e Lucerna una valigetta contenente oltre 3 kg di lingotti d’oro.

150 mila euro in oro dimenticati in treno

Considerando che l’oro vale al momento oltre 49 euro al grammo, l’ignoto utente delle Ferrovie Federali Svizzere con la sua dimenticanza ha perso circa 150 mila euro. Sinora le autorità hanno tentato in tutti i modi di rintracciare il proprietario del prezioso bagaglio, ma inutilmente.

Non si è ancora rintracciato il proprietario

Per questo hanno deciso di rendere pubblica la storia, anche se non è chiaro come intendano verificare le richieste che provenissero da chiunque abbia sentito l’annuncio e sia pronto a farsi avanti. Sempre che qualcuno si faccia poi mai avanti: la Svizzera in fondo è noto per essere un paese molto discreto circa la provenienza dei capitali (e dell’oro) che vengono depositati nei propri forzieri e non è detto che tale provenienza sia sempre e solo legale o legalmente reclamabile.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: attenzione all’oro, affossato dal dollaro nonostante l’inflazione

Investimenti, oro: ecco tutti i rischi da affrontare

Etp, al via il primo strumento che combina Bitcoin e oro

NEWSLETTER
Iscriviti
X