Stati Uniti, un insegnante bianco insolentisce la first lady

A
A
A
di Redazione 6 Febbraio 2013 | 14:35

Traballa in Alabama la poltrona di un professore di liceo, che in una chiacchierata registrata di nascosto da un suo studente ha detto della moglie del presidente: è una gorilla grassa

PAROLE CHE PESANO – "Michelle Obama è una culona. Una gorilla grassa". Queste parole, registrate di nascosto da un suo studente, sono costate la sospensione a un insegnante di un liceo dell’Alabama, Bob Grisham. Come riferisce il Corriere.it, Grisham non è il primo, né la persona di più alto profilo, a fare commenti offensivi sul fisico della first lady. Rush Limbaugh, star in sovrappeso dell’omonimo talk show ultraconservatore, ha ribattezzato la moglie di Obama "My Butt", sederona mia.

DALLA PARTE DI MICHELLE – Reazioni accalorate tra la comunità afro-americana. "La cultura popolare bianca è infarcita di stereotipi che denigrano il corpo delle donne nere", ha commentato Ayana Byrd, co-editor dell’antologia Naked: black women bare all about their skin, hair, hips, lips and other parts, collezione di saggi su come le afro-americane di oggi concepiscono il loro corpo.

LA DIFESA DELL'INSEGNANTE – Nell’America del profondo sud, Grisham ha trovato molti difensori. "Grisham è un bravo cristiano", lo ha lodato Brad Tipper, membro del consiglio scolastico. "Ci vorrebbero più insegnanti come lui". Intanto, sempre secondo il Corriere, il gruppo Alabama Citizens for Equality ha già lanciato una petizione per incoraggiare il distretto scolastico del Lauderdale County a licenziare l’allenatore. "La storia dell’Alabama è troppo ricca di pregiudizi, soprusi e razzismo per tollerare un incidente del genere".

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Michelle Obama, mannequin per un giorno

NEWSLETTER
Iscriviti
X