Italia quarta al mondo per gli interventi di aumento del seno

A
A
A
di Redazione 22 Gennaio 2013 | 15:45

Una classifica riferita al 2011 rivela che il nostro Paese si è piazzato sesto a livello globale per le operazioni di chirurgia plastica. E tra le donne va forte il rinforzo del décolleté


LA CLASSIFICA DEI "RITOCCHI" – L'Italia è al sesto posto nella classifica mondiale della chirurgia plastica sia per interventi praticati sia per numero di professionisti. È quanto emerge dai dati della ricerca "Global study of aesthetic/cosmetic surgery procedures performed in 2011", promossa dall'International society of aesthetic plastic surgery (Isaps). Le società di chirurgia plastica nazionali hanno collaborato al sondaggio. Per l’Italia ci ha pensato l'Aicpe, società scientifica nazionale che raggruppa i chirurghi plastici che si dedicano esclusivamente alla chirurgia estetica.

LA LIPOSUZIONE VA PER LA MAGGIORE – L'intervento di chirurgia plastica più praticato al mondo si conferma la liposuzione (19,9% di tutte le procedure chirurgiche), seguita a ruota dall’aumento del seno (18,9%) e dalla blefaroplastica, vale a dire il ringiovanimento dello sguardo (11%). Per quanto riguarda la medicina estetica, l’iniezione di tossina botulinica primeggia ovunque imponendosi con il 38,1% degli interventi. È seguita da acido ialuronico (23,2%) e rimozione dei peli superflui (10,9%).

LE ITALIANE LO VOGLIONO PIÙ GROSSO (IL SENO) – La classifica dei Paesi in cui si eseguono più interventi di chirurgia plastica vede in testa gli Stati Uniti, seguiti da Brasile, Cina, Giappone e Italia. L’Italia è quarta al mondo per numero di interventi di mastoplastica additiva – ossia, aumento del seno – con il 5,1% degli interventi – e di blefaroplastica, con il 5,9%. Per quanto riguarda la medicina estetica, agli italiani piace soprattutto l’acido ialuronico – al quarto posto mondiale, con il 6,4% delle iniezioni – e il lipofilling – ossia l’iniezione del proprio grasso, che è al quinto posto con il 5,3%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti