Diritti Champions, Barclays boccia i conti di Premium

A
A
A
di Redazione 13 Maggio 2015 | 13:17

Seconda la banca inglese Mediaset Premium non raggiungerà il break even nel 2016.

Secondo l’analisi di Barclays Mediaset Premium non raggiungerà il break even nel 2016, come prospettato dai conti trimestrali del gruppo di Cologno Monzese

IL BRAK EVEN – “Riteniamo piuttosto improbabile il break even. La spesa media mensile per cliente (arpu) era di 24 euro nel 2014 – fa notare la banca inglese – Se assumiano un medesimo arpu, Mediaset ha bisogno di 712mila nuovi abbonati, pari a un incremento del 42% rispetto al totale attuale, il che significa togliere a Sky il 15% della sua base abbonati. Supponendo che Mediaset sottragga a Sky Italia il 5% della sua base clienti, cioè 236mila abbonati, la spesa media del cliente Premium dovrebbe aumentare a 72 euro, cioè il 202%”.

ABBONAMENTI – Dunque per Barclays i conti in casa Mediaset non tornano: il Biscione, calcolando un numero di nuovi abbonamenti ragionevole (236mila), avrebbe bisogno di triplicare i prezzi per rientrare della spesa per i diritti tv, che ha pagato lo scorso anno circa 680 milioni di euro. Oppure di credere in un esodo di massa da Sky, nel quale i vertici Mediaset sperano ma che è difficile si verifichi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X