Carpi promosso in Serie A con solo 2,5 milioni di ingaggi

A
A
A
di Redazione 29 Aprile 2015 | 08:19

La questione stadio sarà al centro delle prossime settimane, a Carpi. In attesa di sciogliere questo nodo, il paese fa festa.

Il Carpi è stato ufficialmente promosso in Serie A. Per i biancorossi sarà la prima volta nella massima serie. Secondo quanto riporta Calcioefinanza.it, la questione stadio sarà al centro delle prossime settimane. “Sarà difficile giocare a Carpi, ma ci proveremo”, commenta il sindaco della città, che nell’attesa di sciogliere questo nodo, fa festa per il traguardo storico raggiunto.

TRIONFO ECONOMICO – Certo, i numeri non sono quelli della Premier, dove piccole squadre come Watford e Bournemouth si metteranno in tasca fino a 70 milioni di euro ciascuna solo da ricco piatto dei diritti tv. A Carpi lo sanno e già da due anni, quelli passati in B dopo una scalata partita dall’Eccellenza, hanno saputo fare bene i conti. Il monte ingaggi per andare in Serie A del club, messo a punto da ds Giuntoli, è di 2,5 milioni di euro. Per fare un rapidissimo confronto la Juventus, per vincere lo scorso anno lo scudetto, in ingaggi ha speso più di 100 milioni. Livelli diversi, certo. A inizio stagione, quando il Carpi prelevò Kevin Lasagna per 12mila euro dall’Este, in serie D, i sorrisi erano tanti. Ora, solo complimenti. Per lui e per Jerry Mbakogu, che a Padova faceva la riserva e che ora, nel caso qualcuno volesse comprarlo, deve sborsare almeno 2 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X