Milan, spunta la cordata cinese

A
A
A
di Redazione 10 Aprile 2015 | 12:01

Mr Lee guida un consorzio di cinque colossi che punta a mettere le mani sullo storico club milanese, per il quale Berlusconi vuole un miliardo

LA CINA PUNTA AL ROSSONERO – Dalla Cina svelati i nomi dei cinque colossi che, uniti, andranno all'assalto del Milan. Lo riferisce il sito web di casa Mediaset, Sportmediaset. La cordata rappresentata da Mr. Lee è composta da cinque società: la Wahaha di Mr. Zong, il Wanda Group di Jianlin, i giganti delle telecomunicazioni Huawei e Alibaba di Jack Ma, che opera nell'e-commerce, e una società thailandese. A rivelarlo è stato Fu Yixiang, vice presidente della Camera di Commercio Italo-Cinese. La cordata cinese, che è pronta a sfidare Mr. Bee per le quote della società rossonera, sta studiando un'operazione di crowdfunding, perché nessuno dei cinque imprenditori sarebbe in grado di pagare da solo la cifra richiesta da Berlusconi di un miliardo di euro, come spiega Fu Yixiang: "un consorzio formato da diverse grandi aziende pagherà la metà del miliardo di euro richiesto, mentre l'altra metà sarà raccolta tramite crowdfunding, con una quota che dovrebbe costare intorno ai 10.000 yuan (circa 1.500 euro)". Tutto riferito dalla Xinhua, la più antica delle due agenzie di stampa ufficiali della Repubblica Popolare Cinese. Richard Lee, che già la settimana scorsa è stato ad Arcore, è pronto a un nuovo vertice per formalizzare l'offerta. Restano comunque diversi dubbi sull'operazione da parte del presidente Berlusconi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X