Football Money League, il Manchester United a un passo dal titolo di club più ricco del mondo

A
A
A
di Redazione 26 Gennaio 2015 | 11:02

Il Manchester United potrebbe soffiare al Real Madrid il titolo di club più ricco del calcio mondiale entro i prossimi due anni. E' quanto riporta il sito web CalcioFinanza.it citando l'ultima Football Money League stilata da Deloitte.

MANCHESTER UNITED – Il Manchester United potrebbe soffiare al Real Madrid il titolo di club più ricco del calcio mondiale entro i prossimi due anni. E' quanto riporta il sito web CalcioFinanza.it citando l'ultima Football Money League stilata da Deloitte sulla base del fatturato generato dalle squadre durante la stagione 2013-14: lo United è balzato dal quarto al secondo posto, proprio dietro ai campioni d’Europa in carica. Il salto in avanti degli inglesi è arrivato nonostante i Red Devils abbiano sofferto la loro peggiore stagione degli ultimi venticinque anni, con il licenziamento di David Moyes dopo soli 11 mesi di panchina e la mancata qualifica per la Champions League 2014/2015, la prima volta da quando ebbe inizio 20 anni fa. Allora come ha fatto il Manchester United a superare il Bayern Monaco e il Barcellona, arrivando a soli 26 milioni di distanza dal Real Madrid? Se è vero che gli inglesi si sono piazzati solo settimi in Premier League, ricorda CalcioFinanza.it, va anche segnalato che si sono classificati per i quarti di finale di Champions League, il che ha consentito di compensare il “deficit nazionale”, garantendo alla squadra numerose offerte commerciali.

L'ACCORDO CON CHEVROLET – Quando Deloitte ha presentato la sua classifica, al Manchester United sono mancati proprio quei 50 milioni di sterline che avrebbe ottenuto con una qualificazione in Champions League, e che avrebbero portato la squadra al vertice della graduatoria. Ora l’accordo di sponsorizzazione stipulato nel 2014 con Chevrolet, da 53 milioni di sterline annue, di molto superiore ai 28 milioni annui di quello precedente con Aon, dovrebbe andare a compensare la perdita di guadagno proveniente dalla mancata partecipazione alla Champions League. I prossimi quattro mesi saranno decisivi per plasmare il futuro finanziario del Manchester United.

DECISIVA LA QUALIFICA IN CHAMPIONS LEAGUE – Inoltre, se Louis van Gaal sarà in grado di guidare di nuovo la squadra in Champions League, lo United potrà contare sui premi Uefa che, sommati ai 75 milioni di sterline del primo anno di contratto con Adidas, potrebbero trasformare il club britannico nella squadra più ricca del mondo. Molti, però, in gran Bretagna credono che i Red Devils sopravviveranno ben poco in cima alla lista della Football Money League qualora non riuscissero ancora una volta a raggiungere l’obiettivo Champions League. Infatti, se la squadra inglese non centrerà per due anni consecutivi la partecipazione alla massima competizione continenatale, Adidas detrarrà il 30% della somma stipulata in fase di firma del contratto di sponsorizzazione.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X