I giocatori vogliono boicottare la Coppa del Mondo 2022

A
A
A
di Redazione 7 Novembre 2014 | 14:49

La FIFPro, il sindacato internazionale dei giocatori, ha ribadito che i giocatori potrebbero boicottare la Coppa del Mondo 2022.

Secondo quanto scrive Calcioefinanza.it, la FIFPro, il sindacato internazionale dei giocatori, ha ribadito che i giocatori potrebbero boicottare la Coppa del Mondo 2022, se si terrà in estate, anche se questo sta diventando sempre più improbabile.

IL SINDACATO – Il segretario generale FIFPro Theo van Seggelen ha detto che la sua organizzazione avrebbe consigliato ai suoi membri di non partecipare se il tradizionale slot di giugno-luglio della Coppa del Mondo fosse stato mantenuto dalla FIFA in Qatar. “Prenderemo tutte le misure necessarie”, ha detto Van Seggelen alla BBC, che comprendono anche una Coppa del Mondo a maggio, data favorita dai club, al fine di evitare una sollevazione di massa. “Chiedono troppo“, ha detto van Seggelen. “La salute e la sicurezza dei giocatori è sempre più importante degli interessi finanziari e commerciali dei club”.

PERIODO INVERNALE – Van Seggelen ritiene che l’opzione migliore sia novembre-dicembre, uno dei due periodi invernali sul tavolo, anche se un numero crescente di esperti ritengono che sarebbe impossibile a causa del calendario internazionale tenuto in entrambi gli emisferi, più il fatto che non ci sarebbe abbastanza tempo per adattarsi ad un torneo così, lungo un mese e mezzo, a livello di preparazione.

PLATINI – Durante una visita di cortesia alla Federcalcio inglese, in occasione della presentazione del “state-of-the-art” al centro di formazione nazionale del St Georges Park, Platini ha detto, per l’ennesima volta, che la Coppa del Mondo 2022 dovrà essere disputata in inverno. “Non sarà mai in aprile, maggio o giugno. Sarà d’inverno“, ha detto Platini. “Non sono i club che giocano, sono i giocatori, e non è possibile giocare a maggio, quando si parla di 40 gradi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X