Acquisti di lusso all’estero: gli italiani sognano Londra

A
A
A
di Ettore Mieli 17 Luglio 2014 | 12:00

Si cercano villette singole, con due o tre camere da letto e almeno 100 metri quadrati

L’INDAGINE – Gli italiani, che cercano una casa a Londra, hanno le idee molto chiare su come deve essere la loro nuova abitazione: questo quanto emerge dall’analisi che il portale LuxuryEstate.com, partner di Immobiliare.it specializzato nel settore del lusso, ha condotto nel primo quadrimestre del 2014 evidenziando come, in pochi mesi, le ricerche fatte da nostri connazionali e focalizzate su immobili di alta gamma presenti nella City fossero più di 25mila.

VILLE E CASALI – Per chi risiede in Italia, ma cerca una proprietà di lusso a Londra, la tipologia di immobile preferita è quella delle ville e dei casali, indipendenti e monofamiliari, che garantiscono il giusto livello di privacy: una soluzione scelta dalla metà di coloro che hanno cercato casa nella capitale britannica.

LOFT CITTADINI – A seguire troviamo la ricerca di appartamenti e loft cittadini (42,7%), ovviamente sempre di alto valore. L’abitazione inglese ideale, per quasi quattro italiani su dieci, ha due stanze (38%), mentre per un quarto deve averne almeno tre: segno che a ricercare immobili di lusso sono per lo più famiglie con figli al seguito, ma anche coppie con il progetto di ‘allargare’ il nucleo familiare.

GRANDEZZA – Al numero di stanze coincide la ricerca per metri quadrati: se circa tre su dieci vogliono una soluzione di non meno di 100mq (28%), il 14,6% cerca i 150mq e il 12,6% i 200mq.  C’è comunque un significativo 16,1% che cerca un’abitazione di almeno 1.000mq.

BIG SPENDER – Numeri che rivelano un pubblico di acquirenti ’big spender’ pronti a investire cifre significative per una casa oltre Manica: più di un terzo (35%) dichiara di avere a disposizione un budget di 3milioni di euro, un terzo di almeno 1 milione di euro e oltre due su dieci sono intenzionati a spendere come minimo 2 milioni di euro (21,2%). Il 5,1% dichiara di essere disposto ad arrivare ai 5 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X