Autogol nei conti della Juventus

A
A
A
di Redazione 15 Maggio 2014 | 11:25

La società bianconera perderà oltre 16 milioni. Per Agnelli dal 2010 rosso per oltre 160 milioni


JUVE IN PERDITA – Tra giugno 2013 e marzo 2014 la Juventus ha realizzato utili per soli 1,9 milioni di euro, che a giugno, cioè alla fine della stagione, si trasformeranno, stando alle parole del presidente Andrea Agnelli, in un rosso maggiore di quello realizzato lo scorso anno, quando la Juve incassò una perdita di 15,9 milioni di euro. L'anno prima era andata ancora peggio con una perdita di 48,7 milioni e nel 2011 erano stati addirittura 95 milioni. Lo riporta La Repubblica. Dall'inizio della sua presidenza (aprile 2010) Agnelli ha già collezionato 159,6 milioni di perdite a cui si aggiungeranno quelle di quest'anno. I debiti sono andati di pari passo.

ROSA RAFFORZATA – A marzo 2014 la posizione finanziaria netta era negativa per 198,9 milioni in aumento di 38,6 milioni di euro rispetto ai 160 milioni di inizio stagione. Il peggioramento è stata causato, come al solito, dalla campagna acquisti per rafforzare la rosa. Al suo arrivo, Agnelli aveva trovato in cassa una posizione finanziaria attiva per oltre 6 milioni di euro. Un buco, scrive La Repubblica, che potrebbe incrementarsi ulteriormente qualora la società metta nel mirino l'acquisto di fuoriclasse per cercare di vincere la Champions League.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X