Bon Jovi rinuncia a vendere casa. Colpa del sindaco de Blasio?

A
A
A
di Ettore Mieli 17 Gennaio 2014 | 11:25

L’immobile è stato messo sul mercato immobiliare della Grande Mela a marzo del 2013 con una richiesta iniziale di 42 milioni di dollari


RINUNCIA ALLA VENDITA – Secondo quanto riporta il portale di annunci Immobiliare.it, l’appartamento del rocker americano Jon Bon Jovi sarebbe stato ritirato dalla vendita. L’immobile, nel cuore di Manhattan, era stato acquistato dal cantante nel 2007 per 24 milioni di dollari e riproposto sul mercato immobiliare della Grande Mela a marzo del 2013 con una richiesta iniziale di 42 milioni di dollari. A settembre l’offerta era stata abbassata a 39,9 milioni di dollari. Una cifra ancora troppo alta.

I PROGETTI DI DE BLASIO – Il nuovo sindaco di New York Bill de Blasio a breve sembra metterà mano al sistema di tassazioni rincarando le imposte per i più ricchi. Ricchi che, dal canto loro, vista l’incertezza sulle tasse che andrebbero a pagare, sembra non abbiano troppa intenzione di investire in immobili nella città. Probilmente l’immobile in question ritornerà sul mercato a una cifra vicina ai 30 milioni di dollari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti