Il Portogallo vende la collezione Mirò per fare cassa

A
A
A
di Ettore Mieli 15 Gennaio 2014 | 10:21

Il governo portoghese ha deciso di vendere una collezione di 85 opere dell'artista. Stimati almeno35,5 milioni di euro dall'operazione

L’ARTISTA ALL’ASTA – Mirò va all’asta. Il governo portoghese ha infatti deciso di vendere una collezione di 85 opere dell'artista. Lisbona spera di realizzare almeno 35,5 milioni di euro dall'operazione, la base d'asta da Christie's. Montano però le polemiche nel Paese: i partiti all'opposizione e le personalità della cultura che hanno sottoscritto un appello su Internet lamentano una svendita. Le opere, secondo gli oppositori, avrebbero un valore tra gli 80 e i 150 milioni, molto più della base d'asta da cui parte la vendita

ALCUNE OPERE – Tra le opereche verranno battute all'asta ci sono l'olio su tela del 1968, Mujer y pajaros, stimato fra i 4,7 e gli 8,3 milioni di euro, Pintura 1953, una tela di grandi dimensioni, che parte da una valutazione compresa fra i 2,99 e i 4,19 milioni di euro, la tela Cancion de pajaro en otoño, dipinta nel 1937 e che l'artista catalano realizzò dopo essersi rifugiato in Francia. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’identikit del collezionista d’arte

Maiani (Siat): “Mercato dell’arte, analisi di un’asset class per diversificare in modo efficiente i portafogli”

Banksy al lavoro in casa, il coronavirus peserà sulle quotazioni?

NEWSLETTER
Iscriviti
X