Abodi: “Orgoglioso della mia serie B”

A
A
A
di Redazione 20 Maggio 2013 | 10:25

Il presidente della serie cadetta ha commentato l'avvincente ultima giornata


SALARY CAP – Il presidente della Lega Serie B Abodi ha commentato l'ultimo turno di Serie B, reso molto avvincente dalle squadre in campo e dalle straordinarie cornici di pubblico. Un successo per la serie cadetta che il prossimo anno si prepara ad adottare il salary cap per i calciatori. Queste le considerazioni di Abodi:

IL CAMPIONATO – "E' stato un campionato che mi ha reso orgoglioso di essere presidente di questa Lega. Onore a chi ha lottato fino all'ultimo, a chi già retrocesso non ha comunque concesso nulla all'avversario, a chi è stato promosso, a chi ha giocato per farlo e a chi ora farà di tutto per ottenere, nei play off, questo traguardo".

I COMPLIMENTI – "Un applauso a chi è stato sconfitto, al Livorno e ai suoi supporter che hanno accompagnato in tanti, a Modena con il Sassuolo, la propria squadra e l'hanno incitata fino al termine. Una partita combattuta, resa dura ed emozionante dall'importanza della posta in palio e dalla caparbietà delle squadre in campo. Per il Livorno e per altre tre squadre il campionato va avanti. Complimenti a quella bella favola che è il Sassuolo, rimasto in testa per 42 giornate e che nonostante i brividi di questi ultimi turni ha portato a casa l'obiettivo della promozione.

SASSUOLO IN A – Una promozione tutt'altro che scontata, ottenuta con tanta volontà.Complimenti all'Hellas Verona, una grande piazza che ritorna in A dopo 11 anni. Complimenti alla società e ai giocatori ma soprattutto a Giovanni Martinelli, grazie al quale si sono poste le basi per ricostruire un futuro. Onore a chi si è salvato all'ultima giornata e a chi non ce l'ha fatta. La consapevolezza per quest'ultimi è di aver lottato fino alla fine con dignità e aver salvaguardato la credibilità del torneo. Un torneo che ha onorato la memoria di Piermario Morosini, persona leale e vera. Anche lui sarà orgoglioso di questo campionato".

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti