Un impero dietro al miracolo Sassuolo

A
A
A
di Redazione 20 Maggio 2013 | 09:11

Gli emiliani sono arrivati in serie A con progetti a lungo termine. Che non sono finiti


Il piccolo Sassuolo è in serie A. La squadra della cittadina emiliana ha raggiunto il record di comune più piccolo che ha raggiunto la massima serie, avendo solo 41mila abitanti. Il distretto industriale locale vale circa due miliardi di euro annui e produce prevalentemente mattonelle grazie all'impero Mapei, sponsor e sostegno economico principale della compagine neroverde del presidente Squinzi. Che adesso per giocare la serie A ha come primo obiettivo il trasferimento da Modena, dove la squadra era ospitata, allo stadio Giglio di Reggio Emilia, stadio costruito alla fine degli anni Novanta considerato al tempo della costruzione all'avanguardia, ma ben presto abbandonato a causa delle vicissitudini della Reggiana. Lo stadio darebe differente visibilità al Sassuolo e troverebbe un altro importante bacino d'utenza di tifosi, accorsi in diecimila allo stadio per la sfida vittoria. poi il mercato e l'obiettivo salvezza, ripartendo dall'allenatore Di Francesco.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti