BusinessInsider: ecco i cinque consigli per rendere di più a lavoro

A
A
A
di Redazione 2 Aprile 2013 | 09:17

Anche perché spesso risulta praticamente impossibile smaltire tutte le cose da fare nei tempi prestabiliti, a volte a causa di contrattempi e sovraccarico di lavoro, ma spesso soltanto per colpa della stanchezza


LA RICETTA SEGRETA – Le giornate lavorative di otto ore – quelle, per intenderci, dei cosiddetti “impiegati 9 to 5” – sono per molti un lontano miraggio. Anche perché spesso risulta praticamente impossibile smaltire tutte le cose da fare nei tempi prestabiliti, a volte a causa di contrattempi e sovraccarico di lavoro, ma spesso soltanto per colpa della stanchezza, della disorganizzazione e di eccessive distrazioni. Ma esiste una ricetta segreta per rendere di più sul lavoro? La risposta è sì, almeno secondo il sito web businessinsider.com, che ha elaborato una lista di consigli da seguire per massimizzare la propria efficienza nelle ore passate quotidianamente in ufficio.

1) Seguire un rituale quotidiano
Secondo Peter Bregman , consulente strategico per i dirigenti aziendali e autore di diversi libri, consiglia innanzitutto di dedicare 5 minuti di prima mattina alla pianificazione della giornata, prima ancora di accendere il computer. Successivamente, spiega, è necessario prendersi un minuto ogni ora per “rifocalizzarsi”, riflettendo su quanto sia stata produttiva l’ultima ora di lavoro. Infine la sera, dopo aver spento il pc, sarebbe bene utilizzare cinque minuti del proprio tempo per tirare le somme della giornata.     

2) Rendere “automatiche” parte delle attività
Le decisioni risucchiano energia: per lavorare meglio e più rapidamente è necessario automatizzare almeno parte dei propri compiti, sostiene businessinsider.com. Ognuno di noi, scrive il sito web, dispone infatti di una riserva limitata di disciplina e buona volontà, una riserva che diminuisce a ogni ostacolo che si incontra nel corso della giornata. Costruire routine e abitudini consente di rallentare il consumo di questo serbatoio. Un esempio? Per un neo patentato, guidare è un’attività faticosissima a livello mentale, perché deve prestare attenzione a moltissime cose. Ma con la pratica diventa un’attività “automatica” del tutto naturale, che non richiede nessunio sforzo.

3) Contrastare la tendenza a rimandare
Gran parte della tendenza a rimandare è dovuta alla paura: ed è proprio su questo sentimento che bisogna lavorare. Se il compito che ci attende sembra terribile e troppo impegnativo, si può provare per esempio a dividerlo in piccole parti, da affrontare una alla volta. Anche perché, sottolinea businessinsider.com, una delle cose più motivanti in assoluto è il raggiungimento di traguardi, per quanto piccoli.

4) Eliminare lo stress
Ridurre al minimo lo stress è essenziale per mantenere il controllo, sostengono gli esperti. Secondo uno studio, la tecnica di gestione dello stress che funziona meglio sul lavoro è farsi un’idea chiara di quello che ci si aspetta da noi. Mentre a livello più generico, scrive la American Psychological Association, le migliori mosse antistress sono: praticare attività fisica, pregare o partecipare a una funzione religiosa,  fare una passggiata o darsi alla meditazione. Le meno efficaci invece sono: shopping, fumare, mangiare o bere e guardare la tv.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X