Altro che piangere, nel 2012 i ricchi ridono (ma non tutti)

A
A
A
di Redazione 2 Gennaio 2013 | 15:00

Secondo il Bloomberg Billioners Index, a incrementare le loro disponibilità miliardarie sono stati soprattutto i patron di Zara e di Ikea.


IN BARBA ALLA CRISI – I ricchi continuano a veder crescere le loro fortune. Lo conferma il Bloomberg Billioners Index. A quanto pare, i vari "billioner" hanno incrementato i loro guadagni di "ben 241 miliardi di dollari, all'impressionante cifra di 1.900 miliardi". Come riferisce il Corriere, ai primi posti ci sono i patron dei marchi low cost Zara e Ikea. Amancio Ortega, capo del celebre marchio spagnolo, primeggia nella classifica con un +66,7% di guadagno (ossia, 22 miliardi di dollari), arrivando a intascare 57,5 miliardi.

IKEA AL SECONDO POSTO – Al secondo posto Ingvar Kamprad, il proprietario 86enne del brand di arredamento svedese. Nel 2012 il suo capitale è salito del 16,6%, da una base di 42,9 miliardi di dollari. Terzo Carlos Slim, della messicana America Movil, che ha aumentato il peso delle sue tasche del 21,6%. Sul versante opposto Mark Zuckerberg, di Facebook, che dopo la quotazione ha perso con la sua azienda 5,2 miliardi di dollari (ovvero, il 30% del suo capitale).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti