Sciopero benzinai confermato. Da stasera distributori chiusi

A
A
A
di Redazione 11 Dicembre 2012 | 11:13

Le trattative tra le forze sindacali di settore e il governo non hanno fruttato nessun cambiamento. Lo sciopero dei benziani si farà: domani e 13 dicembre
 

SCIOPERO CONFERMATO – Nessun cambiamento. Fegica Cisl, Faib Confesercenti e Figisc-Anisa Confcommercio hanno confermato la mobilitazione dei distributori di benzina. Uno sciopero di due giorni a partire dalle 19 di stasera sera fino alle 7 del 14 dicembre per quanto riguarda la rete ordinaria. In autostrada la sospensione del servizio sarà dalle ore 22 dell'11 dicembre alle ore 22 del 13. Al centro della protesta la contrattazione con le compagnie petrolifere per il rinnovo dei contratti scaduti, le nuove tipologie contrattuali, la crisi dei consumi sulla rete autostradale, la ristrutturazione della rete di distribuzione.

SERVIZIO MINIMO – Il Garante degli Scioperi ha ricordato i servizi minimi da garantire. Per la rete urbana ed extraurbana, dovrà essere mantenuto in servizio un numero di stazioni di rifornimento non inferiore al 50% degli esercizi aperti nei giorni festivi secondo i turni programmati. Per la rete autostradale, le stazioni di servizio in funzione dovranno rimanere aperte in misura non inferiore a una ogni cento chilometri.

NO RID DAY – Ma non finisce qui perché sarebbero già pronte altre proteste. Tra il 21 e il 23 dicembre, infatti, le associazioni dei gestori hanno proclamato il “no rid day”: ogni gestore manderà insoluta una fornitura di carburanti a scelta in uno dei tre giorni in oggetto. Oggetto del contendere? Il pagamento con carta di credito e bancomat per la fornitura di carburante dalle compagnie petrolifere.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X