Caro Natale, quanto mi costi. Gli italiani spenderanno il 15% in meno

A
A
A
di Redazione 3 Dicembre 2012 | 08:29

Secondo la consueta indagine del Codacons sui prezzo dei beni legati alle festività natalizie, quest’anno sarà un Natale all’insegna del risparmio
 


BIANCO NATALE – Le feste di Natale sono dietro l’angolo e come ogni anno il Codacons ha svolto la consueta indagine per monitorare i prezzi dei beni legati alle feste natalizie. Sarà un anno all’insegna del risparmio e segnata dalla crisi. Le famiglie italiane infatti saranno costrette a tirare la cinghia a causa del rialzo generale dei prezzi, soprattutto di cibi e giocattoli. Gli italiani, si stima, spenderanno circa il 15% procapite in meno.

CARI GIOCATTOLI – Dalla ricerca emerge che l’albero di Natale vero costerà il 4,5% in più, così come il torrone (+2,7%), lenticchie (+2,2%) e vino (+3,5%), ma si risparmierà sullo zampone (-0,9%) e sul panettone di marca (-0,5%). Costeranno di più anche i giocattoli, per i quali anche quest'anno i listini hanno subito sensibili aumenti. In calo i prezzi medi dei libri e dei cd mentre appaiono in aumento quelli dei beni di lusso, come occhiali o borse griffate. La spesa procapite relativa alle festività natalizie (omnicomprensiva di regali, spese per la casa, alimentari, viaggi, ecc.) scenderà quindi a quota 187 euro, con una flessione media del 15% rispetto al 2011.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti