Compagnie aeree, mai cosi’ male dal 2008

A
A
A
di Redazione 1 Agosto 2016 | 16:55

Visto il numero crescente di incidenti e attacchi terroristici riportati ogni giorno in tutto il mondo, non sorprende il fatto che le compagnie aeree globali stiano risentendo in modo significativo degli ultimi sviluppi, scrive Tyler Durden su Zero Hedge e riportato da www.sofiaconfidential.it.

Come fa notare Bloomberg, l’eccesso di capacità, l’aumento dei costi del carburante dall’inizio dell’anno e la debolezza della domanda hanno inferto un duro colpo ai profitti e ai corsi azionari delle compagnie aeree, portandole a registrare il peggiore anno dal 2008.

I titoli dei principali vettori risultano infatti in flessione di oltre il 18% nel 2016.

L’agenzia di stampa ha riportato che Lufthansa e EasyJet, già alle prese con eccesso di capacità e l’indebolimento della domanda globale, hanno avvertito che le minacce terroristiche potrebbe danneggiare i profitti, mentre Southwest Airlines prevede ulteriori tagli alle tariffe.

Il Bloomberg World Airlines Index ha registrato negli ultimi giorni la peggiore performance dal 2008, in netto contrasto con l’andamento dell’Equity globale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Soilless farming: il futuro è fuori suolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X