Sono 353 i vignaioli più potenti al mondo. Ma non c’è un italiano

A
A
A
di Redazione 8 Settembre 2016 | 15:42

Con 13 nuovi ingressi – quattro inglesi (Richard Ballantyne, Matthew Forster, Jeremy Lithgow e Ana-Emilia Sapungiu), due irlandesi (Barbara Boyle e Mick O’Connell), due statunitensi (Matt Deller e Mary Margaret McCamic) e un nuovo Mw a testa per Australia (Bree Boskow), India (Sonal Holland), Iain Mundson (Francia), Mark Pygott (Taiwan) e Fongyee Walker (Cina) – sale a 353 il numero dei Master of Wine, la più influente organizzazione del vino al mondo. Che conta membri da 28 Paesi, aspettando l’Italia …

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X