Lavorare in spiaggia dalle Hawaii (e non solo). Ecco come è possibile

A
A
A
di Redazione 13 Settembre 2016 | 09:00

Lavorare dalla spiaggia ormai non è più un tabù. Nei mesi estivi, in particolare, ci sono delle aziende che spostano i propri lavoratori con l’obiettivo di offrire loro un luogo di lavoro diverso, come ricorda il portale Idealista.it.

Startup Embassy ne è un esempio. Situata nella Silicon Valley, offre un posto accessibile dove dormire se si desidera recarsi nella culla della tecnologia americana in cerca di ispirazione, contatti e bel tempo. La cosa singolare è che solo gli imprenditori che stanno sviluppando un progetto di startup possono rimanere qui. L’obiettivo di questa realtà è essere di ispirazione per la nascita di nuove imprese.

The Surf Office è un altro spazio di coworking, si trova a Gran Canaria e a Santa Cruz (California). Uno dei suoi punti forti in entrambe le sedi è la vista sul mare.

The Tech Beach, sempre a Gran Canaria, offre sistemazioni per quattordici giorni a quegli imprenditori che cercano di sviluppare un nuovo prodotto tecnologico.

The Box Jelly è uno spazio di coworking che si trova alle Hawaii. Qui i soggetti più creativi si incontrano per condividere idee.

Ma non c’è solo il mare. L’Hotel Schani si trova nel centro di Vienna e offre uno spazio per il coworking con tutto il necessario per lavorare in modo proficuo.

Ci sono poi imprese come Coworkation e Hacker Paradise che organizzano viaggi per quei lavoratori desiderosi di trovare l’ispirazione nelle località più paradisiache.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X