Milan, ci mancava il giallo dei documenti falsificati…

A
A
A
di Alessandro Rossi 21 Settembre 2016 | 16:00

Ci sono ancora delle ombre riguardo all’accordo tra il gruppo di investitori e la Fininvest per l’acquisizione del Milan. Secondo l’agenzia di stampa Bloomberg il gruppo di investitori avrebbe fornito documenti bancari falsificati per attestare la propria solidità finanziaria indicando come Bank of Jiangsu l’istituto di credito riportato sui documenti forniti per l’affare. Bank of Jiangsu ha inviato una mail a Bloomberg affermando di non avere mai emesso alcun documento contenente i movimenti bancari dei componenti della cordata interessata ad acquisire il Milan.

Sino-Europe Sports Investmente Management Co. Changxing, società interessata a rilevare il club milanista, ha dichiarato di “non confermare l’invio di questo documento”. Nonostante ciò, nei giorni scorsi sino-Europe aveva ribadito di essere determinata a portare avanti l’operazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Parità di genere, quali reti italiane in prima linea

Unicredit pianifica il taglio di 10mila posti di lavoro

Guerra commerciale Usa-Cina, i tre possibili scenari delineati da Bloomberg

NEWSLETTER
Iscriviti
X