Già scoperto il bluff. Equitalia muore e risorge. Cambierà solo nome…

A
A
A
di Marco Barlassina 24 Ottobre 2016 | 10:27

Cambiare tutto perché tutto rimanga com’è. Sarà questo, stando alle bozze del decreto fiscale atteso come collegato alla legge di Bilancio, il punto di caduta dell’annunciata abolizione di Equitalia, scrive Il Fatto Quotidiano. Un’operazione di puro maquillage dunque: al posto dell’odiato braccio della riscossione dell’Agenzia delle Entrate arriverà un nuovo ente pubblico dal nome più burocratico – si chiamerà “Agenzia Riscossione” – che però seguirà le stesse regole oggi in vigore. Paradossalmente, dunque, chi ha cartelle pendenti potrà beneficiare della promessa “rottamazione” per chiudere i conti con il fisco pagando di meno (ma attenzione, per le multe servirà il via libera degli enti locali), poi tutto tornerà come prima. E va ricordato che le norme oggi in vigore, nonostante il premier Matteo Renzi abbia attribuito la colpa del “modello vessatorio” ai due padri dell’ente, gli ex ministri Visco e Tremonti, sono in buona parte farina del sacco dell’attuale governo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Equitalia, in arrivo la rottamazione-bis

Addio Equitalia. Ma il fisco vi inseguirà lo stesso

Addio a Equitalia, come cambia la riscossione dal 1° luglio

NEWSLETTER
Iscriviti
X