Se la voluntary bis non funziona a settembre si torna ai vecchi tempi…

A
A
A
di Marco Barlassina 28 Ottobre 2016 | 09:35

Pronti a tornare ai vecchi tempi, quando ogni governo non si dimenticava mai di aumentare alcol, tabacchi e soprattutto carburanti. Se la riapertura della voluntary disclosure non frutterà alle casse dello Stato almeno 1,6 miliardi, il ministero dell’Economia disporrà un aumento delle accise su benzina, diesel, alcol e tabacchi che entrerà in vigore già il 10 settembre 2017. In questo modo dovrà essere recuperato il 50% della differenza tra gli 1,6 miliardi previsti e l’introito effettivo. Solo metà del divario sarà invece coperta con tagli alla spesa dei ministeri.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Petrolio sotto zero, ma il costo della benzina non cala

Iva e accise, il governo chiarisce: aumenti neutralizzati solo in parte

In arrivo Bot a 12 mesi e Btp a 20 anni, il Tesoro fa il punto sulle entrate fiscali

NEWSLETTER
Iscriviti
X