Diritti tv, più soldi alle deluse del campionato di Serie A

A
A
A
di Redazione 28 Novembre 2016 | 11:17

La Lega Serie A si compatta e per la prima volta trova un accordo condiviso sulla ripartizione delle risorse da quando nel 2009 è entrata in vigore la Legge Melandri. L’assemblea dei 20 club della massima serie ha deciso all’unanimità il sistema per ripartire le risorse provenienti dalla vendita dei diritti tv, per la stagione in corso e la prossima.

E’ stato confermato il ‘paracadute’ da 60 milioni di euro per le squadre che retrocedono, mentre, rispetto all’intesa in vigore fino ad ora, incasseranno oltre un milione di euro in più le squadre rimaste un po’ deluse dall’annata calcistica, quelle piazzate dal quarto al diciassettesimo posto. “Soldi sono il carburante che fa funzionare al meglio il grande calcio. Il clima molto costruttivo di questi giorni ha portato a un accordo condiviso e votato da tutte le 20 società”, ha spiegato il presidente della Lega Calcio, Beretta aggiungendo che sono state approvate “all’unanimità anche le linee guida” per il bando di vendita dei diritti tv del triennio 2018-2021

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Sky si riprende la Bundesliga

NEWSLETTER
Iscriviti
X