Cosa dicono i sondaggi clandestini a tre giorni dal referendum

A
A
A
di Redazione 1 Dicembre 2016 | 08:08

Mancano ormai solo tre giorni. Poi tutti alle urne. Intanto continuano i sondaggi clandestini che provano a prevedere quelli che potrebbero essere i risultati del prossimo referendum costituzionale. Vediamo oggi cosa dicono due “istituti” sull’andamento delle case automobilistiche e delle joint venture New Board e Original Board.

Secondo gli analisti di “Tra il pollice ed il medio” sembra avanti la joint venture Original Board con il 52,4% seguita dalla New Board al 47,6%.

Si ricorca che la joint venture Original Bord raccoglie al suo interno le case automobilistiche Bugrilli, Silfiat, Demarcedes e Saablini con l’appoggio anche della Fordina, Civaniti e George Rover mentre nella New Board troviamo le case automobilistiche Renzault, Alfanetta e Rome e la Flaviarth.

Diverse, se anche di poco, invece, le previsioni di Nandocar  che vede l’Original Board a 53,5% e la New Board al 46,5%. Aspettiamo per vedere le variazioni che interverranno nei prossimi giorni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il mercato non crede a un secondo referendum sulla Brexit

Crisi in Catalogna, Axa IM si interroga sulle implicazioni per chi investe

Catalexit, i possibili impatti sui mercati e sull’euro

NEWSLETTER
Iscriviti
X