Immobiliare, colpo grosso in piazza Edison a Milano

A
A
A
di Redazione 19 Dicembre 2016 | 08:50

Il colosso Usa del real estate, Hines, ha comprato per 220 milioni di euro il palazzo di piazza Edison a Milano ex sede storica di Banca di Roma nel capoluogo lombardo, che dopo una recente e profonda ristrutturazione ora ospita gli uffici del London stock exchange, quelli dello studio legale Dla Piper e degli asset manager Invesco e All Funds. Lo scrive il sito Bebeez.it

Il gruppo guidato in Italia dal country manager Mario Abbadessa si è aggiudicato così un trophy asset da 22 mila metri quadri a 500 metri da Piazza Duomo.

Hines è stato affiancato dai legali di BonelliErede, mentre è stato supportato per gli aspetti fiscali da Kpmg, per quelli tecnici da J&A for technical, per quelli ambientali da REAAS e per quelli commerciali da GVA Redilco.

Hines a Milano negli ultim mesi aveva già comperato da Sorgente sgr un palazzo in via Dante per 70 milioni, palazzo Aliverti in via Broletto (sede milanese di Gucci) per 50 milioni, un palazzo in via Torino (dove ha sede il flagship store di Geox) e uno in via Crespi (sede milanese di Richemond). A Firenze, invece, Hines ha comprato un intero palazzo del ‘400 in via Tornabuoni per 80 milioni di euro (che ospita i negozi di Tiffany, Burberry, Omega e Swatch e l’hotel Tornabuoni).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Enasarco, a fine mese la proposta di Hines sul fondo Megas

Hines investe in un trophy asset a Milano

Hines Italia sgr punta sul metro quadro meneghino

NEWSLETTER
Iscriviti
X