Volkswagen, il minivan degli hippie torna in chiave elettrica

A
A
A
di Gianluca Baldini 11 Gennaio 2017 | 10:07

Volkswagen svela al salone di Detroit  la concept car I.D. Buzz,  una rivisitazione in chiave moderna del celebre minivan Transporter Type 2 degli anni 50 e 60, il cosidetto “Bulli”. L’obiettivo è riconquistare il cuore dei clienti americani dopo lo scandalo “dieselgate”, e impacchettare la tecnologia pulita dell’auto elettrica in un involucro che evochi le emozioni del passato potrebbe essere la mossa giusta.

La I.D. Buzz è lunga poco meno di 5 metri ed è in grado di ospitare fino a 8 persone. L’abitacolo si può configurare a piacimento, a seconda dal numero dei passeggeri, anche con comode chaise longue o lettini. I sedili anteriori, inoltre, possono girare contromarcia, nel caso in cui ci si affidi alla guida completamente autonoma annunciata per il prossimo futuro. Le batterie della I.D. Buzz sono posizionate in basso, sotto l’abitacolo; due motori elettrici, uno per asse, erogano un totale di 275 kW (374 CV) e li trasmettono alle quattro ruote. L’autonomia prevista è di 270 miglia, più di 430 km; calcolandola nel ciclo europeo Nedc, addirittura 600 km. La ricarica, nel futuro immaginato da Volkswagen, sarà di tipo wireless, ovvero basterà posizionarsi sopra una placca a induzione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti green nell’automotive, oltre a Tesla c’è di più

Non solo Tesla: dove investire per sfruttare il boom dell’elettrico

Cribari (BlueStar): è il momento di puntare sull’auto

NEWSLETTER
Iscriviti
X